Roaring Twenties Xmas Party

IMG_20151218_223425

Che ci faccio in costume piena di perle e paillettes davanti al Duomo di Milano?
  • Festeggio il carnevale con esagerato anticipo?
  • E' l'effetto di uno sdoppiamento di personalità?
  • Ho imparato a viaggiare nel tempo?
  • Oppure, più banalmente, sono alla festa di natale aziendale che quest'anno aveva appunto come tema gli anni '20?

Paciugopedia #3.3 - marroncino di natale

DSCF2471

Sapevo che non sarei stata tra le prime a pubblicare la paciugopedia dicembrina, ma arrivarci dopo natale è davvero più di quanto mi aspettassi. Mettiamoci però il lavoro, poi il viaggio a Barcellona, le infornate di biscotti, il lavoro... è finita che questo trucco sono riuscita a improvvisarlo solo durante il mio natale solitario. Eh sì, quest'anno per vari motivi la mia famiglia si è dispersa in giro per il mondo e io ho passato il natale in compagnia delle mie due psicogatte e del mio cagnolone. Nel mezzo del relax (tanto lunedì si torna al lavoro, se riesco a capire come arrivarci con il blocco del traffico!) ad un certo punto mi sono fissata pigiama e pantofole e mi son detta: su, facciamo uno sforzo festivo: mi trucco un po'. Da lì a sfoderare le ciglia finte è stato un attimo!

Barbie the Icon: fancy and international ( 3 of 4)

IMG_20151121_180047

Continuiamo a parlare di Barbie, perchè la mostra è bella corposa e vorrei finire questi post prima di natale: ho le ricette natalizie di cui parlare! Creme da mostrare! Smalti con cui giocare! Un viaggio che vi vorrò raccontare! Insomma: archivio di foto, vieni a me ed affrontiamo la terza puntata di questa serie, che arriva ad includere delle Barbie davvero spettacolari (ma aspettate di vedere quelle dell'ultima puntata: quella sarà la mia sala preferita!). Dopo il percorso storico delle Barbie, dopo la parete dedicata alle sue mille professioni, alla famiglia e gli amici arriviamo in due stanze interessanti: una strapiena di barbie da collezione, esagerate e modaiole - ed una piccola ma divertente dedicate ai paesi del mondo.
Questa Barbie Blond Gold™ è un bell'esempio delle bambole più ricche e pazze inventate dalle firme della moda; il look di The Blonds è eccessivo e barocco e questa bambola non è da meno: certo non è la mia preferita, ma guardate che cura del dettaglio!

Barbie the Icon: modern days ( 2 of 4)

IMG_20151121_173316

Continuiamo a scoprire le Barbie in mostra al MUDEC con le bambole della mia infanzia e quelle di oggi: posso solo dire "Ohmamma quanto amavo questa Barbie!".
Le stelline sul suo abito si illuminavano al buio e la stola poteva essee messa e tolta, e io la usavo come tutù alternativo quando trasformavo la mia bambola in una ballerina... me lo ricordo come fosse ieri! Ritrovarmela alla mostra ovviamente è stato un salto al cuore, ed ho voluto tenerla come ispirazione per le mie attuali unghiette:

Barbie the Icon: once upon a time.... (1 of 4)

IMG_20151121_222116

Fino alla metà del prossimo marzo il MUDEC di Milano ospita una mostra dedicata interamente alla bambola più famosa del mondo: Barbie. Io vi dirò: non sono stata una superappassionata di Barbie da bambina, ma sarà la nostalgia... ma con alcune amiche non ho resisitito alla tentazione di andarla a visitare, e se pensavamo di passare un'oretta in giro tra le sale... beh, ci siamo fatte prendere e siamo uscite dalla mostra dopo quasi due ore! Avete voglia di fare un giretto indietro nella storia di questa iconica bambola con me? Ho fatto così tante foto che pur selezionandole, ho dovuto dividere il post in più puntate per raccontare tutto!

Esthetiworld e l'approccio al blogging

IMG_20151012_105424

Prima di chiaccherare di qualcosa di un tantino più recente voglio fare un balzo indietro nel tempo di circa un mese e mezzo, e dedicare spazio ad una riflessione che continuo a rimandare da parecchio. Quando ho deciso di ripartire da zero con un nuovo blog, ovviamente non l'ho fatto così per sfizio - nel suo molto molto molto piccolo Pallino Girl era un pochino conosciuta, e decidere di abbandonarla perdendo anche le persone che l'avevano scoperta non è stato fatto a cuor leggero - ma il problema era che non mi sentivo più Pallina io e quindi era decisamente ora di voltare pagina. Per fare ciò mi sono chiesta parecchie volta: ma di cosa vuoi parlare? Cosa vuoi mettere nel blog? Che tipo di blogger sei?
Queste riflessioni saltano poi sempre fuori nelle occasioni di confronto con altre ragazze - e sembra che Esthetiworld sia sempre per me un punto di confronto. L'anno scorso ci eravamo confrontate con le giornaliste, quest'anno abbiamo parlato tra blogger ascoltando il discorso di una professionista: gli spunti non mi sono mancati!

IMG_20151012_114939

Ufficialmente dovevo arrivare per un pannello dedicato alle tendenze di colore per l'autunno 2015, ma sono ben contenta di aver avuto modo di ascoltare l'intervento di Libera Cicciomascolo, che oltre a parlare di molti argomenti "tecnici" (interessanti, ma lontani da me), ha anche fatto molti riferimenti ai paragoni tra onicotecniche e blogger, portanto in evidenza un rapporto sicuramente in molti casi conflittuale. Su alcune cose onestamente ero parecchio d'accordo con lei - francamente le spiegazioni troppo "tecniche" che ogni tanto trovo in particolare su youtube mi lasciano perplessa, in quanto per certe cose rispetto la necessità di un percorso di formazione che non faccia sparare affermazioni a caso o addirittura proporre idee scorrette. 


CYMERA_20151012_133110

Imparare dal web, non è sempre ideale in tutti i campi, e prendo molto con le pinze chi vuole "insegnare" online. Sul mio canale Youtube ho qualche "tutorial", ma ho sempre trovato difficile etichettarli così - infatti negli ultimi tempi preferivo di gran lunga chiamarli "paint with me"... perchè non credo di avere molto da "insegnare" (ehi, è un disegno, basta un colpo d'occhio per capire come l'ho fatto) ma potevo trovare divertente disegnare (virtualmente) in compagnia, chiaccherando un po'. Insegnare, specialmente dove andiamo a parlare di ricostruzione e cose complicate... anche no. Disegni online? Ben venga! Tutorial su argomenti supertecnici? Anche no.

12141698_1087860897898597_5018314443269167935_n

Diverso il discorso delle blogger che mostrano prodotti, parlano di novità e tendenze e collezioni commerciali: sono la prima a leggere tantissimi di questi post e li apprezzo immensamente! Mi interessa sapere cosa c'è sul mercato, se c'è qualcosa di carino, di nuovo, di interessante. Più che i comunicati ufficiali preferisco leggere i post delle blogger che mi mostrano gli smalti, mi raccontano i prodotti e le loro impressioni: sono preziose nel valutare anche gli acquisti! (Non voglio aprire parentesi sul tema di quando queste "recensioni" siano sincere e veritiere ma riassumo dicendo che non ci vuol molto a capire se l'entusiasmo è dovuto ad una collaborazione, o se l'opinione è vera: ho la mia lista di blogger "di fiducia" e so dove andare a leggere!). Però non è il tipo di contenuto che voglio per me, per diverse ragioni:
- ci sono tantissime ragazze che già offrono quasti contenuti, molto meglio di come io mai potrei fare
- non è il tipo di articolo in cui posso riversare così tanta passione. Il blog per me è un mezzo in cui parlare delle mie idee, interessi, passioni, curiosità... non riuscirei a chiudermi in quella nicchia.  (Lo ripeto: senza nulla togliere a chi scrive esclusivamente questo tipo di post: sono una lettrice affezionata!)


12068533_900781063349997_4469802966018473016_o
 (c) Chiara Mecozzi

Ci sono poi le blogger/tutorialist che mostrano disegni e decori.... e io non sono nemmeno una di loro! Diciamolo: il mio stile è supersemplice e un po' cartoon, e non credo mai abbia bisogno di spiegazioni su come realizzare il disegno (da qui i "paint with me"). Devo dire che non guardo molti tutorial online per lo stesso motivo: in moltissimi casi basta dare un'occhiata per capire come ricreare il disegno, ma adoro sbirciare le nuove idee e tecniche che ogni tanto si affacciano. Vedere come qualcuno fa una water marble mi ha aiutato immensamente mentre cercavo di capire come battere questo nemico della nail art, e meno male che ci sono tantissime brave nail artist che filmano i loro disegni. (Ci sono anche un sacco di cose spaventevoli, e l'ho scoperto quando cercavo video da inserire nelle video gallery del lunedì su Tentazione Unghie:  una fatica trovare i cinque video che selezionavo ogni volta!)


IMG_20151013_123757

E quindi... io come mi piazzo? Da outsider, come sempre! Certo, se fosse una strategia di marketing sarebbero altre le strade da seguire, ma fintanto che il blog vuole solo essere uno sfogo creativo in cui riversare quello che voglio.., detto io le mie regole!
Al termine del nostro intervento la nostra fantastica moderatrice Alessandra Marchesi (è una nail artist fantastica ed adoro il suo stile!) ha cercato di "inquadrarci" attribuendoci delle caratteristiche o etichette che identificassero "perchè seguire questo blog", ed io mi son ritrovata orientata verso "Nails & Lifestyle" e... sarà l'etichetta giusta?


IMG_20151013_123757

Sicuramente mi è più congeniale di solo nails/ nail swatches/ nail art... mi piace aver spazio per aggiungere altro! Come vi raccontavo dando l'addio alla mia rubrica su Love Nails, una delle cose che mi piaceva di più della rubrica era proprio l'idea di collegare la nail art a qualcosa di più (all'epoca una ricetta!) e sicuramente è quello che mi riprometto di fare anche qui: prendere spunto da qualcosa che trovo interessante o divertente per trarre idee da riportare in make up e nails.

IMG_20151013_123901

Siamo alla fine del post e state vedendo unghie da diverse foto, sarà il caso di dire che c'azzeccano? In realtà sono banalmente le unghie che avevo ad Estethiworld: avendo scelto una tonalità di NUDE come colore da usare per l'autunno (adoro i nude per la loro versatilità, perchè sono la base perfetta per i look più diversi), mi è sembrato ovvio scegliere di indossare un nude! In realtà è il solito semipermanente (Antik di Estrosa) che porto praticamente sempre, decorato con qualche tocco di acrilico nero. Sarebbe stato meglio non farmi le unghie all'una di notte, sdraiata sul letto con solo la lampada sul comodino accesa... ma evidentemente ho degli istinti da talpa!

IMG_20151013_123742

Non so se ho spiegato bene quello che mi ripropongo di fare sul blog (forse perchè anche io pendo di scoprirlo solo strada facendo), ma credo di aver spiegato sicuramente quello che non penso di fare... voi che dite? Mi piacerebbe sentire qualche impressione... o che tipo di blogger siete o vorreste essere!

IMG_20151013_123821

Gli intrecci di una torta di mele per salutare la mia rubrica su Love Nails

DSCF2006

Eh sì, quando ho cucinato questa torta e quando ho dipinto queste tip non lo sapevo, ma sono le ultime che pubblicherò su Love Nails nella mia rubrica dedicata a Nails and Food (che era iniziata a Gennaio 2012... quattro anni fa? Davvero è passato così tanto tempo?!).

Mi dispiace che la rubrica chiuda (una scelta editoriale della nuova proprietà che ha preferito non continuare con le rubriche non strettamente dedicate a nail art, tecniche e prodotti) non tanto per me - se vorrò raccontare ancora delle mie ricette e delle mie unghie continuerò a farlo qui, e magari sul blog di cucina - ma proprio per la scelta di direzione presa. L'ho detto scrivendo in redazione, e lo posso tranquillamente ripetere: mi dispiace perchè perdendo queste componenti in più, secondo me la rivista perde un po' di personalità. Il parlare anche d'altro - che siano ricette, libri o quello che volete - secondo me rendeva Love Nails diversa dalle altre riviste del settore, mentre così fondamentalmente si impoverisce e va ad omologarsi alla massa.  Probabilmente il contenuto strettamente tecnico/promozionale/settoriale è quello che il target chiede, ma a me dispiace che perda questo più ampio respiro.

Paciugopedia #3.2 - Viola e follia

(c) @makeupby_ev21 // https://instagram.com/p/xAllu9RyjW/

Paciugopedia 3 episodio 2: datei del viola e sarò contenta (forse).
Iniziamo così, dalla foto di ispirazione. Leviamoci subito dai piedi il paragone perfetto pieno di ciglia finte, sopracciglia disegnate, pelle photoshoppata e realtà virtuale: che poi nella vita vera con destinazione ufficio queste cose non ci sono. (Anche se prima o poi io mi ci vedo ad andare al lavoro con un bel paio di cigliozze da cerbiatta: secondo me le colleghe ormai non si sconvolgerebbero nemmeno più di tanto, le ho abituate!). Viola che sfuma nel marrone, linea dritta per la sfumatura lungo la codina (che non farò perchè mi sta da cani), glitter come se fosse capodanno e rossetto pallidopallidopallido. Okay, come faccio a fare 'sta cosa e sembrare scappata da un manicomio il meno possibile ?

Se c'è Tristezza Inside (out) - makeup e un pensiero

IMG_20151022_211830

Un pò per gioco, per spunto, perchè sono stata da poco al cinema, perchè manca poco ad halloween, perchè fuori piove, perchè il lavoro aspetta, perchè la giornata è grigia.... oggi I'm feeling blue.

Zombie Walk per un #halloweenfelice (trucco e nails!)

IMG_20151010_145913

In realtà al tag #halloweenfelice ho partecipato nel suo primo giorno, ma visto che avevo già in cantiere questo post e so quanto si sarebbe divertita Sophia (era pure il giorno del suo compleanno!!) se fosse stata in mezzo a questa baraonda coorata, non potevo che dedicarle anche questo!
Un paio di settimane fa a Milano si è tenuta una Zombie walk, ed io mi ero decisissima ad andarci non appena ne ho scoperto l'esistenza (circa tre giorni prima!). Devo dire la verità: da sola non credo avrei avuto il coraggio di truccarmi e scendere in città così combinata, ma per fortuna questa iniziativa è saltata fuori chiaccherando con una collega... e ho trovato una complice!! 
Cos'è una zombie walk? Una parata di zombie - appassionati del genere horror, fan del make up effetto speciale, gente creativa dall'humor un po' dark - che si può organizzare per un mare di ragioni. A volte sono per beneficienza, a volte per il puro gusto di farle, a volte hanno fini promozionali (tipo questa... il promo di mediaset premium l'ho sentito circa 5465251259 volte argh!!) e in qualche occasione perfino di protesta.  A Milano credo sia la seconda... e spero che l'anno prossimo ci sarà la terza, perchè ho già un sacco di idee!!

Felice Halloween... o meglio, #halloweenfelice!

DSCF2023

Manca poco ad Halloween e oggi siamo in tre a cogliere l'occasione per augurarvi un felice Halloween.... o meglio, un #halloweenfelice! Cosa vogliamo dire? Meglio inziare dall'antefatto!

Love Nails: Poesia golosa ( e bignè deliziosi)

IMG_20150726_161106

Io sono innamorato di tutte le signore
che mangiano le paste nelle confetterie.

Signore e signorine -
le dita senza guanto -
scelgon la pasta. Quanto
ritornano bambine!

Perché nïun le veda,
volgon le spalle, in fretta,
sollevan la veletta,
divorano la preda.
(---)
Guido Gozzano - Le golose

#4seasonsproject e divagazioni ghiacciate sul tema


Ogni tanto sul web appaiono proposte di collaborazione, idee, iniziative. Ultimamente sono stata davvero latitante, ma il messaggio di Mariangela capitava a fagiolo: per questo #4seasonsproject ci voleva una foto, anche solo uno swatch... ce la potevo fare perfino io! Quando poi mi è capitato il color senape... beh, avevo giusto giusto creato un senape frankenpolish per Tentazione Unghie ho capito che era proprio destino!

Paciugopedia #3.1 - Happy Birthday to Me!

DSCF2044

I miei propositi di pubblicare ultimamente si scontrano con la realtà del fatto che semplicemente non ho tempo, energia, voglia di vivere: quando torno dal lavoro ho le forze di una lumaca stirata da uno schiacciasassi, ma per il mio compleanno mi volevo assolutamente regalare un post. (Ebbene sì, oggi sono invecchiata un po' e festeggio con sushi e sacher!) Mettiamoci poi che mi ero circa persa l'inizio della Paciugopedia#3 - per il primo ottobre non ci sarei mai stata, ma con la flessibilità della pubblicazione ECCOMI: ho paciugato le prime due edizioni, potevo mica perdermi questa!! Tutto sono fuorchè una che truccatrice, ma mi è sempr epiaciuto giocare coi colori. Se ormai da mesi non ho la spinta a truccarmi in maniera un po' fantasiosa, voglio approfittare della Paciugopedia di Beautybats per spingermi: alla fine si tratta, acciderbolina, di un trucco al mese! Ce la potrò pur fare anche nel mio stato di vitalità inesistente?!

Visto che ultimamente il mio look tipo poi è stato questo:


Color Run Milano 2015: consigli, colori e nail art

IMG_20150912_173818

Stavo per iniziare il post con un commento su come ci abbia messo tanto a scrivere un nuovo post, su come avrei delle nail art da pubblicare, su come ci stia mettendo tanto ad ingranare ma poi ci ho ripensato: ho detto o no che non voglio darmi regole e stress? Ho voluto cambiare l'approccio con il blog stesso e quindi parto dalla prima regola - deve farmi felice. E quindi mi sta benissimo tornare oggi e iniziare a chiaccherare di qualcosa di bello ed allegro (e come bonus: c'è anche una nail art, per quanto supersemplice e paciugata). Quindi andiamo: è la corsa più colorata e felice che c'è!

A zonzo per Expo 2015

In effetti come primo post "effettivo"avrei potuto spingermi sul versante cosmetico.
Magari una nail art (quella che indosso in questo momento mi piace tantissimo anche se è davvero fuori dal mio solito stile... merita un post quanto prima!). Ho anche appena cucinato una Apple Pie davvero davvero davvero buona.... ma no. (arriverà anche quella ricetta, of course!)

Siamo a settembre e c'è poco da fare: mi rassegno alla fine delle mie mini-vacanze con un post che girovaga senza troppe mete per i viali di Expo Milano 2015: nella mia quarta (e penultima) visita ero da sola ma armata di videocamera ed ho voluto giocarci un pò!


Come, dove, perchè... sproloqui iniziali

Qualche giorno fa leggevo un libro - chick lit da relax estivo - che giocava parecchio nella trama con gli status di facebook postati dalla protagonista. Tra una disavventura e l'altra però c'è una riflessione che mi è rimasta: quanto di quello che postiamo su facebook è manipolato per dare una determinata impressione di noi stessi? In molti casi, credo davvero tanto. Il problema è che poi si percepisce la differenza - a volte sono gli altri a sentirla, spesso e volentieri siamo noi. E allora il tutto sembra finto e poco interessante.


Partendo da quest'idea mi sono trovata a voler voltare pagina all'inizio dell'anno, chiudendo la porta in faccia a Pallino Girl perchè semplicemente non mi sentivo più tale. Il nome non era mio, la voglia di essere colorata, sempre allegra, sempre fuori schema... semplicemente non c'era più. E a mio giudizio si sentiva quando mi forzavo a postare, creare, fare qualcosa "da Palletta". Non mi sentivo più Palletta, e, ammettiamolo, nemmeno tanto Girl.


Così ho deciso di ripartire da zero con un nuovo spazio, ed ho scelto il nickname che uso un pò da sempre online, cioè Alhrayth. Peccato che probabilmente fosse il momento sbagliato; avevo troppi impegni, troppe cose da fare. Volevo metterci dentro di tutto e alla fine non riuscivo a combinare nulla. 30 post in un anno, di cui la metà scritti prima della pubblicazione solo per avere una base: categorie da riempire, idee da trovare... era un processo forzato ed il risultato è che non ne è venuto fuori nulla di buono. Aggiungiamoci poi che metà delle persone a cui davo il link del sito dal vivo mi squadravano esclamando "ma un nome più complicato no?"- io l'ho preso come un segno ed ho deciso di parcheggiare quest'avventura nata male.


Il problema è che tutto sommato ho ancora voglia di scrivere per me stessa.
Ho voglia di raccogliere in uno spazio questo diario di colori, avventure, unghie, dolci, amici, pensieri... ma non riesco a scegliere un micro-tema. Solo nail art? Ho altre cose che amo, non riesco a limitarmi. Solo dolci? Non sono il mio solo sfogo creativo. Non ho voglia di avere un nail blog, nè un food blog, nè un beauty blog: sono tutte cose che mi piacciono, ma non sono monotematica. Non riuscirei esserlo.


Voglio quindi ripartire da zero: non ho uno schema, non ho un calendario di pubblicazione, non ho un tema ristretto: io sono tante cose, amo tante cose e tutte queste piccole cose colorate fanno parte del mio diario di viaggio quotidiano.

Inizia quindi un nuovo percorso... molto rilassato, ma si spera anche molto colorato!


Work in progress

Logo, grafica, facebook, instagram... facile cambiare pelle, ma per il blog ci vuole un pochino di più. Innanzitutto perchè non voglio assolutamente mettermi fretta e fare le cose tanto per farle.
Quindi con calma, arriveranno i primi post.

Per adesso, ci sono i vecchi post da sfogliare... quelli di


che sono tanti tanti...
e quelli di


 che sono molto pochi!